Zero. Il numero che può essere il momento simbolico della battaglia è quello dei contagi registrati, per la prima volta da quando tutto è iniziato, nella piccola Codogno, diventata l’’ombelico’ della diffusione del coronavirus.

“Quando l’ho saputo, ho pensato che abbiamo dimostrato che vincere si può e si può farlo solo seguendo il nostro esempio”. Il sindaco che è anche presidente della provincia di Lodi, Francesco Passerini, 35 anni, è esausto per il duro conflitto contro il nemico invisibile iniziato 17 giorni fa, ma felice.

………..

Di grande aiuto la tecnologia: “Mai avrei immaginato due anni fa, quando siamo diventati uno dei primi comuni d’Italia in cui si può fare tutto per via digitale che la app di Codogno sarebbe diventata così essenziale. Importantissimo riuscire a far avere le preziose informazioni di questi giorni ai cittadini con un semplice clic”.

FONTE: Leggi l’intero articolo